Clinica legale in Diritti umani e inclusione sociale

La Clinica legale in Diritti umani e inclusione sociale ambisce a contribuire alla realizzazione di alcuni degli obiettivi dell'Agenda ONU 2030, con particolare attenzione ai goal 3, 4, 5, 11, 16, orientati, nell’insieme, alla creazione di una società aperta e inclusiva, dove siano perseguite la lotta contro le discriminazioni e la riduzione delle disuguaglianze. L’insegnamento si propone di creare un percorso di approfondimento di taglio teorico-pratico sulle complesse questioni connesse alla tutela dei cosiddetti “soggetti deboli”, con particolare attenzione ai minori d’età, alle persone con disabilità e alle persone LGBTI+.

La prima parte, tenuta dal docente responsabile, prevede 18 ore di lezioni frontali finalizzate ad approfondire le conoscenze teoriche in materia: 1) il principio di non discriminazione e le esigenze d’inclusione sociale fra diritto interno e diritto internazionale; 2) i diritti del minore d’età dentro e fuori la famiglia d’origine (in particolare, il minore straniero e la sua famiglia); 3) i diritti delle persone con disabilità (istruzione, lavoro, accessibilità); 4) i diritti delle persone LGBTI+ (identità di genere e rettificazione del sesso, scuola e università, lavoro).

La seconda parte consiste in un tirocinio formativo della durata di 75 ore da svolgere presso associazioni deputate a garantire i diritti dei minori d’età, delle persone con disabilità e delle persone LGBTI+. Le possibilità d’impiego degli studenti sono di tre tipi: 1) attività di “sportello”, volta a fornire un servizio di orientamento legale agli utenti; 2) advocacy, attività di studio e di ricerca finalizzata a influenzare le politiche pubbliche e l’allocazione delle risorse all’interno dei sistemi politici, economici e sociali e le relative istituzioni; 3) street law, elaborazione e messa in atto di progetti di educazione civica presso le scuole e/o gli enti stessi allo scopo di contribuire allo sviluppo di una consapevolezza dei diritti e dei doveri spettanti a ciascun membro della comunità, in un’ottica di prevenzione delle discriminazioni.

Sono associazioni partner della Clinica legale in diritti umani e inclusione sociale: 1) per i diritti dei minori d’età, Save The Children, Progetto Integrazione (gruppo ASGI, Associazione Studi Giuridici in tema di Immigrazione), CIAI (Centro Italiano Aiuti all’Infanzia); 2) per i diritti delle persone con disabilità, LEDHA Milano/Pavia, UILDM Pavia, ANFFAS Pavia, Una mano per … di Voghera; 3) per i diritti delle persone LGBTI+, Coming-Aut LGBTI+ Community Centre di Pavia.  

A partire dall'a.a. 2019/2020, si è tenuto un Ciclo di incontri dal titolo «Senza barriere. Storie di diritti e inclusione sociale». A tale iniziativa è ora dedicato un sito dal titolo omonimo, che raccoglie le rispettive registrazioni:

https://sites.google.com/unipv.it/senzabarriere 

Insegnamenti

Corso di laurea
Magistrale in Giurisprudenza
CFU
6
Settore
IUS/08
Testi consigliati per la preparazione dell’esame
L’esame consiste nella discussione della relazione scritta dallo studente al termine dell’esperienza di tirocinio. Gli argomenti trattati a lezione ed eventuali materiali messi a disposizione durante il corso potranno essere oggetto di verifica in quanto connessi ai contenuti del periodo formativo.

Semestre
II