Falconi Federica

Informazioni Docente

Ruolo
Ricercatore
Orari di ricevimento
Consultare la pagina Didattica > Ricevimento Studenti

Recapiti

Telefono
0382.986937
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio
Dipartimento di Giurisprudenza - 1° Piano

Federica Falconi

A) Informazioni personali

- Nel 2000 consegue la maturità classica presso il Liceo Ginnasio Arnaldo di Brescia, con la votazione di 100/100.
- Nel 2005 consegue la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Pavia, con la votazione di 110/110 e lode, discutendo una tesi in Organizzazione internazionale sotto la guida della Prof. Cristina Campiglio.
- Nel 2006 consegue il Diploma presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Pavia – Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano, riportando la votazione di 70/70.
- Nel 2007 è ammessa, con borsa di studio di durata triennale, al XXIII ciclo del Corso di Dottorato di ricerca in “Giustizia Penale, Giustizia Internazionale e Diritti Fondamentali” presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Pavia.
- Nel 2011 consegue il titolo di Dottore di ricerca in “Giustizia Penale, Giustizia Internazionale e Diritti Fondamentali” (curriculum in Diritto internazionale).
- Dal 1° agosto 2011 al 30 dicembre 2012, svolge in qualità di assegnista attività di ricerca presso il Dipartimento di Diritto pubblico italiano e sovranazionale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano, sotto la guida della Prof. Stefania Bariatti.
- Dal 1° febbraio 2014 al 30 novembre 2016 è assegnista per il SSD IUS/13 presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Pavia, sotto la guida della Prof. Cristina Campiglio.
- Dal 1° dicembre 2016 è ricercatore a tempo determinato junior per il SSD IUS/13 (Diritto internazionale) presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Pavia.

B) Ambiti e filoni di ricerca

- I prevalenti interessi scientifici di Federica Falconi riguardano a) il diritto internazionale privato, con speciale riguardo alle obbligazioni contrattuali e ai rapporti di famiglia; b) la tutela multilivello dei diritti fondamentali e segnatamente la libertà di espressione e di informazione, con particolare riguardo al contrasto all’hate speech; c) l’abuso del diritto nel nella giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo.

C) Numero delle pubblicazioni ed elenco di quelle più recenti/significative

- Ha al suo attivo quindici pubblicazioni (giugno 2018), tra cui la monografia La legge applicabile ai contratti di assicurazione nel regolamento Roma I, Padova, Cedam, 2015, e il contributo Transnational Litigation on Infringement of Designations of Origin and Geographical Indications Protected under Regulation (EU) No 1151/2012 (Chapter Twenty-One), pp. 363-409, pubblicato nell’opera collettanea a cura di A. Lupone, C. Ricci, A. Santini, The Right to Safe Food Towards a Global Governance, Torino, Giappichelli, 2013.
- Tra gli articoli su rivista si segnalano in particolare: Diritto alla reputazione e libertà di espressione nella Convenzione europea dei diritti umani (Nota a Corte europea dei diritti umani, Pfeifer c. Austria, ricorso n. 12556/03, sentenza del 15 novembre 2007), in Diritti Umani e Diritto Internazionale, 2008, 2, pp. 386-392; La giurisdizione in materia di trasporto aereo internazionale: l’interpretazione dell’art. 28 della Convenzione di Varsavia al vaglio delle Sezioni unite, in La Nuova Giurisprudenza Civile Commentata, 2015, 2, pp. 344-350; I contratti di assicurazione transfrontaliera tra esigenze di tutela dell’assicurato e regolamentazione del mercato interno, in Diritto del commercio internazionale, 2016, 2, pp. 417-443; La responsabilità dell’internet service provider tra libertà di espressione e tutela della reputazione altrui, in La Comunità Internazionale, 2016, 2, pp. 235-254; I regimi patrimoniali delle coppie internazionali: due recenti proposte dell’Unione europea, in Jus civile, 2016, 5, pp. 135-153, www.juscivile.it; Assegno a carico dell’ex coniuge a seguito di sentenza di divorzio pronunciata all’estero: profili internazionalprivatistici (Nota a Tribunale di Belluno decr. 28.4.2016), in La Nuova Giurisprudenza Civile Commentata, 2016, 10, pp. 1322-1328; I “Principi dell’Aja” sulla scelta del diritto applicabile ai contratti commerciali internazionali, in I Contratti, 2016, 5, pp. 513-523; Il trasferimento di competenza nell’interesse del minore alla luce dell’interpretazione della Corte di Giustizia: l’art. 15 del regolamento (CE) n. 2201/2003, in Rivista di diritto internazionale privato processuale, 2017, 3, pp. 662-692; La repressione del negazionismo al vaglio della giurisprudenza di Strasburgo: percorsi consolidati e linee evolutive recenti, in Il diritto ecclesiastico, 2017, pp. 73-101; Il regolamento (UE) n. 1259/2010 sulla legge applicabile al divorzio e alla separazione personale nella recente prassi giurisprudenziale italiana, in Cuadernos de derecho transnacional, 2018-1, pp. 568-580; Divorzio cross-border: alcune riflessioni in tema di optio legis, in Famiglia e diritto, 2018, pp. 609-628.

D) Esperienze didattiche

- Dall’A.A. 2018/2019 è titolare di un modulo (pari a 20 cfu) del corso “Organizzazione internazionale” presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Pavia.
- Dall’A.A. 2017/2018, è titolare del corso “Diritto europeo dell’informazione”, presso il corso di laurea interdipartimentale “Comunicazione, Innovazione, Multimedialità - CIM”), dell’Università degli Studi di Pavia.
- Dall’A.A. 2014/2015, è titolare del corso serale di Diritto dell’Unione europea presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Pavia.
- Dall’A.A. 2014/2015, tiene regolarmente seminari didattici nell’ambito del corso di Diritto internazionale privato e processuale presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Pavia.

E) Altre informazioni che si ritengono utili

- Nel 2008 consegue l’abilitazione all’esercizio della professione forense presso la Corte d’Appello di Milano.
- Dal 2011 al 2012 partecipa, in qualità di assegnista presso il Dipartimento di Diritto italiano pubblico e sovranazionale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano, al progetto di ricerca “Tutela multilivello del diritto alla sicurezza e qualità degli alimenti – S.al.tu.m.”, coordinato dalla Prof. Carola Ricci e sviluppato congiuntamente dall’Università degli Studi di Pavia, dall’Università degli Studi di Milano, dall’Università cattolica del Sacro Cuore di Milano e dall’Università Carlo Cattaneo LIUC di Varese.
- Dal 2017, è membro della Società italiana di Diritto internazionale e di Diritto dell’Unione europea - SIDI.
- Dal 2017, è membro del Collegio dei Docenti del Dottorato in “Diritto pubblico, giustizia penale e internazionale”, istituito presso l’Università degli Studi di Pavia.