Gratteri Andrea

Informazioni Docente

Ruolo
Professore Associato
Orari di ricevimento
Consultare la pagina Didattica > Ricevimento Studenti

Recapiti

Telefono
0382.98.4563
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio
Dipartimento di Giurisprudenza - 2° Piano

Andrea Gratteri

A) Informazioni personali del docente

Andrea Gratteri è professore associato di Diritto costituzionale dell’Università degli studi di Pavia presso il Dipartimento di Giurisprudenza, dove insegna Diritto costituzionale e Diritto pubblico comparato.
Nel 1996 si laurea in Giurisprudenza a pieni voti e con lode discutendo una tesi dal titolo “Le primarie in Italia: problemi, prospettive, tentativi”, relatore il Prof. Ernesto Bettinelli.
Nel 1998 frequenta, usufruendo di una borsa di studio, il Seminario di studi e ricerche parlamentari “Silvano Tosi” presso l’Università di Firenze.
Nel 2002 consegue il titolo di dottore di ricerca in Diritto costituzionale (Università degli Studi di Milano), discutendo una tesi dal titolo “Il principio di leale collaborazione tra enti e tra organi nella giurisprudenza costituzionale”.
Dal 2001 al 2016 è ricercatore in Diritto pubblico comparato presso l’Università degli studi di Teramo.

B) Ambiti e filoni di ricerca

I prevalenti interessi scientifici di Andrea Gratteri sono attinenti a) alla forma di governo; b) ai sistemi elettorali; c) alla comparazione con altri ordinamenti costituzionali; d) alle istituzioni europee; e) ai diritti sociali e ai diritti fondamentali.

C) Numero delle pubblicazioni ed elenco di quelle più recenti/significative

Andrea Gratteri ha pubblicato le monografie La formula e il risultato, Milano, 2019; La legittimazione democratica dei poteri costituzionali, Napoli, 2015; Il valore del voto, Padova, 2005.
Fra i suoi saggi più recenti figurano: La riduzione del numero dei parlamentari: un senatore vale due deputati?, in Lo Stato, 2019, La funzione di garanzia costituzionale (e il rapporto con il Presidente della Repubblica e la Corte costituzionale), in Rassegna di diritto pubblico europeo, n.1/2019; Le candidature di genere come provvedimento per le pari opportunità: la prima applicazione della legge n. 165 del 2017, in About Gender – International Journal of Gender Studies, vol. 8, n. 15, 2019; Perché negano e perché la Costituzione non lo permette, in Il Diritto Ecclesiastico, n. 1-2/2017; La “razza” nelle parole della legge, in M. Monti, C.A. Redi (a cura di), No razza – Sì cittadinanza, Ibis, Como-Pavia, 2017; Un’immensa prigione: la ricaduta dei processi ai torturatori nei Paesi delle vittime, in federalismi.it, Focus Human Rights, n. 2/2017; Genesi di un precedente: l’interpretazione dell’elezione a base regionale del Senato da parte del Presidente Ciampi, in Nomos, n. 3/2017; Negare negare. Il bando delle idee negazioniste a protezione della democrazia, in Notizie di Politeia, n. 1/2017; Quali e quante leggi elettorali?, in Rivista AIC, n. 1/2017.

D) Esperienze didattiche

Andrea Gratteri ha insegnato Istituzioni di diritto pubblico in qualità di professore a contratto presso l’Università Bocconi dal 2000 al 2003. Fra il 2001 e il 2015 ha tenuto corsi di Istituzioni di diritto pubblico, Diritto pubblico dell’economia, Diritto dell’informazione e della comunicazione, Ordinamenti pubblici comparati e diritto europeo, Diritto dell’Unione europea, Diritto pubblico italiano e comparato presso l’Università di Teramo.
Attualmente tiene i corsi di Diritto costituzionale e Diritto pubblico comparato.

E) Eventuali incarichi istituzionali all’interno degli organi di governo centrali e periferici dell’Ateneo

Dal 2018 è membro del Senato accademico e Vice-direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Pavia.

F) Altre informazioni che si ritengono utili

È socio dell’Associazione Gruppo di Pisa e dell’Associazione italiana dei costituzionalisti.