Madonna Michele

Informazioni Docente

Ruolo
Ricercatore confermato
Orari di ricevimento
Consultare la pagina Didattica > Ricevimento Studenti

Recapiti

Telefono
0382.984619
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio
Dipartimento di Giurisprudenza - 1° Piano

Michele Madonna (Pescara, 28 dicembre 1974)

A) Informazioni personali del docente

-Nel 1993 consegue la maturità classica presso il Liceo-Ginnasio “Vittorio Emanuele II” di Lanciano (CH) con la votazione finale di 60/60, ed è vincitore del premio “Icilio De Benedictis” destinato al miglior alunno dell’istituto.
-Nel 1998 si laurea in Giurisprudenza a Milano nell’Università Cattolica del Sacro Cuore, con la votazione finale di 110 lode/110, discutendo una tesi di laurea in Diritto Ecclesiastico dal titolo “Le confessioni religiose diverse della cattolica nella dottrina di Arturo Carlo Jemolo“, relatore Prof. Giorgio Feliciani. Risulta vincitore del premio di miglior laureato del collegio Augustinianum della stessa università, conferito dall’Associazione Antichi studenti dell’Augustinianum per l’anno accademico 1997/1998.
-Nell’anno accademico 2001/2002 è ammesso al programma Erasmus “Gratianus”, di formazione dottorale in Diritto delle relazioni tra Stato e confessioni religiose e Diritto delle confessioni religiose, con sede nell’Università di Paris XI, a cui aderiscono le Università di Paris XI, Paris II, Institut Catholique de Paris, Milano (Università Cattolica del Sacro Cuore), Firenze, Madrid, Salonicco, Tubinga, Lovanio. Nell’ambito di tale programma svolge ricerche sulle garanzie internazionali della Santa Sede durante la seconda guerra mondiale.
-Nel 2003 consegue il titolo di dottore di ricerca in Diritto Ecclesiastico e Diritto Canonico nell’Università degli Studi di Milano, discutendo una tesi dal titolo “Dal carattere sacro della Città Eterna del Concordato lateranense al particolare significato di Roma nell’Accordo di Villa Madama. Aspetti giuridici e politici”, tutor Prof. Giorgio Feliciani.
-Negli anni accademici 2003/2004 e 2004/2005 è titolare di un assegno per la collaborazione ad attività di ricerca per il settore scientifico-disciplinare IUS/11 Diritto Ecclesiastico e Diritto Canonico, presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.
- Nel 2006 vince il concorso a un posto di ricercatore universitario di Diritto Ecclesiastico e Diritto Canonico nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tor Vergata, ove prende servizio il 2 ottobre 2006. Previo giudizio positivo della Commissione ministeriale, è confermato in ruolo con decorrenza dal 2 ottobre 2009.
- Nel 2013 consegue l’abilitazione scientifica nazionale a professore associato nel settore disciplinare 12/C2 Diritto Ecclesiastico e Canonico, indetta con DD 22 luglio 2012.
- Nel 2014 risulta vincitore di una selezione pubblica per titoli, indetta dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Pavia, e dall’anno accademico 2014-2015 insegna per affidamento Diritto Canonico nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pavia.
- Nel 2015, risulta tra i vincitori della selezione, bandita dall’Università di Roma Tor Vergata con d.r. n. 2745 del 26/11/2014, per l’attribuzione di incentivi economici a professori e ricercatori secondo criteri di merito accademico e scientifico (art. 29, comma 19, della legge 30 dicembre 2010, n. 240), relativamente ai trienni 2008-2010 e 2011-2013.
- Nel 2015, risulta vincitore di una selezione pubblica per titoli, indetta dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Pavia, e dall’anno accademico 2015-2016 insegna per affidamento Diritto Ecclesiastico nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pavia.
- Nel 2016, è chiamato, per trasferimento, come ricercatore universitario confermato nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Pavia, dove insegna Diritto Ecclesiastico e Diritto Canonico.
- Nel 2018 consegue l’abilitazione scientifica nazionale a professore ordinario nel settore disciplinare 12/C2 Diritto Ecclesiastico e Canonico, indetta con DD n. 1532 del 29 luglio 2016.

B) Ambiti e filoni di ricerca

I principali filoni di ricerca di Michele Madonna sono: a) per il diritto ecclesiastico, il diritto di libertà religiosa sotto il profilo storico-giuridico, le garanzie internazionali della Santa Sede, lo statuto della città di Roma nel diritto concordatario, la giurisprudenza di interesse ecclesiasticistico della Corte di Cassazione; le scuole confessionali e l’insegnamento della religione nelle scuole pubbliche b) per il diritto canonico, lo statuto giuridico del non battezzato e del catecumeno, il munus docendi della Chiesa, il ruolo delle conferenze episcopali nelle relazioni tra Chiesa e Stato.

C) Numero delle pubblicazioni ed elenco di quelle più recenti/significative

Ha al suo attivo (giugno 2018) 89 pubblicazioni scientifiche. Tra le più rilevanti si possono menzionare:

- Tra le monografie: Profili storici del diritto di libertà religiosa nell’Italia post-unitaria, e-Reprint Nuovi studi di diritto ecclesiastico e canonico Nuovi itinerari, Tricase (LE), 2012; La città di Roma nel Concordato del 1929 e nell’Accordo del 1984. Dal “carattere sacro” al “particolare significato”. Un itinerario storico-giuridico, e-Reprint Nuovi studi di diritto ecclesiastico e canonico Nuovi itinerari, Tricase (LE), 2014; Lo status giuridico degli insegnanti di religione cattolica tra diritto della Chiesa e ordinamento dello Stato, e-Reprint Nuovi studi di diritto ecclesiastico e canonico Nuovi itinerari, Tricase (LE), 2018.
-Tra le curatele: Patrimonio culturale di interesse religioso in Italia. La tutela dopo l’Intesa del 26 gennaio 2005, Venezia, Marcianum Press, 2007; (con M. Vismara Missiroli, A. Tira, C.E. Varalda), L. Musselli, Società civile e società religiosa tra diritto e storia. Scritti scelti, Padova, CEDAM, 2016; (con A. Tira e C.E. Varalda), L. Musselli, Diritto e religione in Italia. Dai concordati alla problematica islamica, Torino, Giappichelli, 2 ed., 2016.
-Tra gli articoli e i saggi: La legislazione razziale italiana e l’esclusione degli ebrei dalle scuole pubbliche dal 1938 alla sentenza n. 8/SSRR/QM della Corte dei Conti del 25 marzo 2003, in “Quaderni di diritto e politica ecclesiastica”, 3, 2003, pp. 877-889; Lo statuto giuridico del catecumeno tra diritto universale e legislazione particolare, in “Ius Ecclesiae”, 2, 2005, pp. 441-46; Garanzie internazionali della Santa Sede e origini dell’art. 7 della Costituzione, in C. Mirabelli (a cura di), La Costituzione repubblicana. Fondamenti, principi e valori, tra attualità e prospettive, Atti del Convegno, 13-15 novembre, 2008, Milano, Edizioni Ares, 2010, pp. 421-439; La pastorale universitaria tra spiritualità e cultura. Profili storici ed istituzionali (1921-1978). Uno studio introduttivo, in Storia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, IV, Le istituzioni, Per una comunità educante La formazione e la didattica, a cura di A. Carera, Milano, Vita e pensiero, 2010, pp. 339-376; Breve storia della libertà religiosa in Italia. Aspetti giuridici e problemi pratici, in Cristiani d’Italia (1861-2011), a cura di A. Melloni, Roma, Istituto dell’Enciclopedia italiana, 2011, pp. 721-732; Simboli e segni religiosi nella giurisprudenza della Corte di Cassazione, in dialogo con le altre giurisdizioni, in “Il diritto ecclesiastico”, 3-4, 2012, pp. 609-628; La giurisprudenza penale della Suprema Corte su alcuni aspetti di interesse ecclesiasticistico, in “Il diritto ecclesiastico”, 3-4, 2012, pp. 681-703; (con L. Lacroce), Il matrimonio concordatario nella giurisprudenza della Corte di Cassazione, in “Il diritto ecclesiastico”, 3-4, 2012, pp. 753-825; Arturo Carlo Jemolo e l’ebraismo. Brevi note ricostruttive, in Recte sapere Studi in onore di Giuseppe Dalla Torre, Torino, Giappichelli, 2014, pp. 1088-1108; La libertà religiosa alimentare nelle strutture ospedaliere, in Cibo, religione e diritto. Nutrimento per il corpo e per l’anima, a cura di A.G. Chizzoniti, Libellula, Tricase, 2015, pp. 313-334; Libertà religiosa e principi costituzionali. Un breve itinerario di lettura nella dottrina di Arturo Carlo Jemolo, in “Stato, Chiese e pluralismo confessionale” Rivista telematica www.statoechiese.it, n. 8, 2016, pp. 27; La parità scolastica tra principi costituzionali, evoluzione normativa e sviluppi giurisprudenziali. Un breve itinerario, in Costituzione e istruzione, a cura di G. Matucci e F. Rigano, Milano, Franco Angeli, 2016, pp. 134-168; La valorizzazione delle conferenze episcopali come fonte di diritto particolare nei più recenti concordati, in “Ephemerides iuris canonici”, 1, 2017, pp. 53-72; Il riconoscimento delle sentenze ecclesiastiche di nullità matrimoniale con particolare riferimento al diritto di difesa.  Linee di tendenza e prospettive di sviluppo tra prassi giurisprudenziale e riforme del diritto della Chiesa, in A. Fuccillo (Ed.), Le proiezioni civili delle religioni tra libertà e bilateralità. Modelli di disciplina giuridica, Napoli, ESI, 2017, pp. 269-279

D) Esperienze didattiche

- Negli anni accademici 2002/2003, 2003/2004 e 2004/2005 è membro del comitato scientifico e docente dei moduli professionalizzanti “Operatore giuridico nel settore non profit”; “Operatore giuridico nel settore dei beni culturali”; “Operare professionalmente fra comunicazione e diritto: la comunicazione istituzionale”; “L’imprenditore sociale”; “Operatore giuridico del settore sanitario; “Operatore giuridico del settore turistico”, promossi, nell’Università Cattolica del Sacro Cuore, dal Centro studi sugli enti ecclesiastici e sugli altri enti senza fine di lucro (CESEN) e dalla Fondazione Vittorino Colombo.
-Negli anni accademici 2003/2004, 2004/2005 e 2005/2006 tiene, nell’ambito del corso di Diritto Ecclesiastico della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, un ciclo di lezioni sul Trattato lateranense e sulle garanzie internazionali della Santa Sede.
- Nel 2005 è docente al Corso di Perfezionamento in “Gestione e valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici – La bellezza del sacro”, promosso dall’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.
-Nel 2009 è docente al Corso di Alta formazione in “Gestione innovativa, amministrazione e sviluppo per Superiori e Consigli degli istituti religiosi”, promosso dall’ALTIS (Alta Scuola Impresa e Società), dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.
-Dall’anno accademico 2008/2009 all’anno accademico 2015-2016 tiene, nell’ambito del corso di Diritto Ecclesiastico della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tor Vergata, un ciclo di esercitazioni di introduzione alla ricerca normativa, giurisprudenziale e della dottrina nelle discipline ecclesiasticistiche, e un ciclo di lezioni sulla genesi degli articoli 7 e 8 della Costituzione del 1948.
-Dall’anno accademico 2013/2014 all’anno accademico 2015-2016, tiene, nell’ambito del corso di Diritto Canonico della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tor Vergata, un ciclo di lezioni sullo status di fedele e sullo statuto giuridico del non battezzato e del catecumeno.
- Dall’anno accademico 2014-2015 insegna per affidamento Diritto Canonico nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pavia.
-Dall’anno accademico 2015-2016 insegna per affidamento Diritto Ecclesiastico nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pavia.

E) Eventuali incarichi istituzionali all’interno degli organi di governo centrali e periferici dell’Ateneo

F) Altre informazioni che si ritengono utili

-È membro del comitato di redazione della rivista “Il diritto ecclesiastico”, e della rivista “Quaderni di diritto e politica ecclesiastica”.
- È membro del collegio dei referee della rivista “Ephemerides Iuris Canonici” e della rivista “Quaderni di diritto e politica ecclesiastica”.
-È socio dell’ADEC (Associazione dei Docenti delle discipline ecclesiasticistiche e canonistiche nelle Università italiane), di cui è stato membro del Consiglio direttivo (eletto in rappresentanza dei Ricercatori) dal 2011 al 2014.
-È socio della Consociatio Internationalis Studio Iuris Canonici Promovendo, e dell’ICLARS (International Consortium for Law and Religion Studies).
-È curatore delle bibliografie canonistiche dei volumi di G. Feliciani, “Le basi del diritto canonico”, e “Il Popolo di Dio” (pubblicati dall'editrice Il Mulino di Bologna), consultabili sul sito www.mulino.it/aulaweb.
- Tra il 2010 e il 2013 ha collaborato con “L’osservatore romano”, dove ha pubblicato alcuni articoli e recensioni su temi e volumi di diritto canonico e diritto ecclesiastico.
- Dall’anno accademico 1998/1999 all’anno accademico 2011-2012, è stato collaboratore del Centro studi sugli enti ecclesiastici e sugli altri enti senza fine di lucro (CESEN) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.
- È stato vice-direttore (1999-2002) e direttore (2002-2006) del Collegio universitario “Augustinianum” dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.
- Nell’anno accademico 2003/2004 è stato responsabile organizzativo del progetto “Le Università di tendenza per l’Europa”, promosso dalla Fondazione C.E.U.R. (Centro Europeo Università e Ricerca), in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e con il contributo della Direzione generale dell’educazione e della cultura della Commissione Europea. Nell’ambito di tale progetto, è stato segretario del gruppo di lavoro coordinato dal Prof. Francesco Margiotta Broglio per la stesura del documento comune delle università di tendenza, all’esito dei lavori di un colloquio internazionale svoltosi presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (3-5 settembre 2004).
-Nell’anno accademico 2004-2005 ha partecipato al progetto di ricerca “I musei diocesani in Lombardia” (2004-2005), finanziato dalla Fondazione Cariplo.
- Dal 2001 al 2011 ha partecipato a 4 progetti di ricerca inter-universitari PRIN, finanziati dal Ministero dell’Università e della Ricerca, a 3 progetti di ricerca di Ateneo dell’Università di Roma Tor Vergata, e a 4 progetti di ricerca di Ateneo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.
- Nell’anno accademico 2016-2017 è responsabile del progetto di ricerca di Ateneo dell’Università degli Studi di Pavia dal titolo “Vecchi e nuovi problemi del diritto di libertà religiosa tra ordinamento statale e prospettive confessionali”.
- Nell’anno accademico 2017-2018 è responsabile del progetto di ricerca di Ateneo dell’Università degli Studi di Pavia dal titolo “Ordinamento dello Stato e diritti confessionali: profili istituzionali e problemi pratici”.
- È stato componente di commissione per la sessione 2016 dell’esame di avvocato presso la Corte di Appello di Milano.
-Per il triennio accademico 2016-2019 è membro del Comitato Tecnico Scientifico del «Centro Orientamento Universitario» (COR) dell’Università di Pavia, in rappresentanza del Dipartimento di Giurisprudenza.
- È membro del collegio dei docenti del Dottorato di Ricerca in Diritto Pubblico, Giustizia penale e internazionale istituito presso l’Università degli Studi di Pavia.